Visitaci a 360°

Cosa vedere

Oltre il mare e la sua spiaggia dorata Porto San Giorgio offre scorci di arte e segni della sua storia.

ROCCA TIEPOLO

Di architettura medievale fu eretta nel 1267 dall’allora Governatore di Fermo Lorenzo Tiepolo, figlio del Doge di Venezia Jacopo Tiepolo di cui prenderà il posto nel 1268. Nella sua storia la rocca fu presidio militare e prigione, mentre oggigiorno ospita nel suo cortile numerose manifestazioni culturali e spettacoli di teatro all’aperto, soprattutto nei mesi estivi.

ciao

CHIESA DI SAN GIORGIO

Ai piedi della rocca si erge la chiesa del Patrono, costituita da tre navate in stile neoclassico. All'interno sono conservati la monumentale statua del santo protettore a cavallo, opera di G. Paci (1840) e una copia del polittico di Carlo Crivelli del 1470 le cui parti originali si trovano oggi divise in sei tra i più importanti musei del mondo:

- I santi Pietro e Paolo - National Gallery, Londra

- La Madonna col Bambino sul trono - National Gallery of Art, Washington

- San Giorgio e il Drago - Isabella Stewart Gardner Museum, Boston

- I santi Caterina d’Alessandria e Gerolamo - Philbrook Art Center, Tulsa

- I santi Antonio Abate e Lucia - Museo Nazionale, Cracovia

- Cristo morto con Madonna, San Giovanni, San Nicodemo e Giuseppe d’Arimatea - Institute of Arts, Detroit

Nella piazza davanti alla chiesa, dal 1897, c’è la Fontana della Democrazia, rappresentata da una statua di una giovane donna sopra un globo, mentre a sinistra svetta la Torre civica.

TEATRO COMUNALE

Edificato nel 1816, sul frontone esterno, tra due mascheroni rappresentanti la Commedia e la Tragedia, svetta la frase del poeta francese Jean de Santeuil: “Castigat Ridendo Mores” (“Corregge i costumi ridendo”, riferito alla Satira). Dopo un periodo di incuria, nel 1992 fu riaperto stabilmente e oggi ospita spettacoli teatrali, di prosa, concerti e incontri culturali in ogni periodo dell’anno.

VILLA NAPOLEONE, ANCHE VILLA PELAGALLO

Fu costruita agli inizi del XIX secolo su richiesta di Girolamo Bonaparte, fratello di Napoleone, che vi soggiornò per quattro anni. Dopo la partenza di Girolamo la Villa passò in mano alla Curia Apostolica e nel 1835 fu acquistata dalla famiglia Pelagallo, da cui prende il nome attuale. In stile neoclassico, è circondata da un parco e, dopo un recente restauro, oggigiorno ospita ricevimenti ed eventi.

RIVA FIORITA & MUSEO DEL MARE

Riva Fiorita negli anni ’50 e ’60 fu il fiore all’occhiello dell’intero litorale marchigiano, tanto che le sue serate attiravano il jet-set dell’epoca e videro esibirsi personaggi come Mina, Gino Paoli e Ornella Vanoni. Oggi ospita serate musicali, eventi e manifestazioni, teatri all’aperto ed è la sede del Museo del Mare: una collezione privata di cimeli di ogni tipo legati ad esso.

PORTO TURISTICO

Quello di San Giorgio è il porto turistico più grande d’Europa, con una superficie di 140.000 mq e la capacità di ospitare 800 imbarcazioni dagli 8 ai 50 metri. Dal 1987 è bandiera blu della Comunità Europea e al suo interno ospita locali e ristoranti.

Camminando per le vie del centro, dirigendosi in direzione del mare, oltre alla Chiesa del Suffragio e al monumento ai caduti, si possono ammirare la nuovissima piazza del città, le vecchie e basse case dei pescatori fino ad arrivare al porto turistico e allo spettacolare lungomare dove si trovano numerosi chalet, alberghi e villini in stile liberty.

Durante tutto l’anno, soprattutto nel periodo estivo, Porto San Giorgio organizza mercati di vario genere (antiquariato, modernariato, collezionismo e artigianato artistico) e importanti eventi gastronomici (Festa del mare e Pro loco in festa), ludici (Notte Rosa), culturali e sociali.