Visitaci a 360°

una gita fuori porta...

Porto San Giorgio, oltre che luogo di vacanza, è anche il miglior punto di partenza per andare alla scoperta del territorio fermano e di tutte le Marche, dei suoi borghi medievali con le loro feste e rievocazioni storiche, dei suoi parchi e paesaggi mozzafiato. Un viaggio affascinante alla ricerca di un nuovo modo di intendere la vacanza. Mare, montagna, relax, natura, cultura e storia... il tutto nel nostro verde e accogliente territorio.

FERMO

Il turista in visita a Porto San Giorgio che desidera fare un giro nell'entro terra non può non fermarsi a Fermo, il capoluogo di provincia di tutto il territorio. Un bel giro a Fermo deve comprendere la Piazza del Popolo, il Piazzale del Girfalco dove sorge la cattedrale del Duomo, il punto più alto di Fermo da cui è possibile ammirare un bellissimo panorama. Assolutamente da non perdere è il Palazzo dei Priori, le Cisterne Romane e il famoso Teatro dell'Aquila. Solo sei chilometri separano Fermo dal mare e dalle splendide spiagge di Porto San Giorgio.

TORRE DI PALME

Torre di Palme è un bellissimo borgo entrato da poco nella lista dei Borghi più belli d'Italia. Questo borgo medievale è uno dei più belli di tutte le Marche, quindi se siete in visita a Porto San Giorgio è un obbligo andare a visitarlo.

Torre di Palme dista pochi km da Porto San Giorgio, ed è un vero e proprio gioiello tutto da scoprire. Il miglior modo per visitare questo borgo è ovviamente a piedi, vi basteranno pochi minuti per percorrere i vicoli e le strette vie che vi condurranno al Piazzale Belvedere da cui si gode di una bellissima vista sul mare Adriatico e da cui si può vedere proprio il Porto Turistico di Porto San Giorgio e tutta la sua riviera.

MORESCO

Non distante da Porto San Giorgio, è possibile visitare Moresco, uno straordinario gioiello medievale che sorge sulla sommità di un colle da dove controlla la sottostante Valdaso. Dal Castello di Moresco è possibile ammirare i paesaggi sottostanti che spaziano dal Monte Conero al Gransasso. Sono diversi gli eventi che vengono organizzati nel borgo, tra cui la Cena nel Medioevo, la Sagra della polenta con le Vongole, la sagra dell'asado, quella del ciauscolo e per finire la Festa del Braciere.

LORETO

Prendendo l’autostrada A14, vi è sicuramente capitato di passare davanti a Loreto, uno dei comuni più belli della provincia di Ancona.

Grazie alla sua posizione, la città che sorge su una collina della campagna marchigiana, gode di un panorama mozzafiato che spazia dal Mar Adriatico al Monte Conero fino ad arrivare all’Appennino umbro-marchigiano. Uno dei più importanti monumenti della città è la Basilica della Santa Casa che ha trasformato Loreto in uno dei più importanti e famosi luoghi di culto e di pellegrinaggio mariano di tutta l’Europa.

All’intero della basilica, oltre ai dipinti ed agli affreschi presenti, è da visitare la famosa reliquia della “Santa Casa” di Nazareth nella quale, secondo la religione cristiana, avvenne l’annunciazione dell’Angelo Gabriele a Maria Vergine.

I BORGHI DELL'ENTROTERRA

L’intero entroterra delle Marche è costellato da borghi che si ergono tra fertili e verdi colline, e ognuno di questi borghi racchiude una storia secolare che aspetta solo di essere scoperta. Lapedona, Servigliano, Petritoli, Monte Giberto, e tanti altri ancora, fino ad arrivare più a sud, a Montefiore e Offida. Ogni paese è pronto ad accogliervi e a raccontarsi. Partite da Porto San Giorgio alla scoperta di un intera terra che non smetterà mai di sorprendervi.

I MONTI SIBILLINI

Dirigendosi verso l’interno della provincia fermana, è possibile incontrare uno dei più grandi massicci montuosi dell’intero Appennino continentale: i Monti Sibillini, che dal 1993 sono stati istituiti Parco Nazionale. Qui potete immergervi nel verde e nella natura praticando sport: trekking, mountain bike, arrampicata sportiva, deltaplano e parapendio, rafting, canyoning e anche sci durante il periodo invernale. Il parco si estende per una grandezza totale di 71.437 ettari e regala viste e paesaggi incredibili in ogni sua parte, come il Santuario di Macereto, le Lame Rosse, il fiume Nera e il Lago di Fiastra (artificiale), e ancora la Valle dell’Acquasanta con le sue splendide cascate, la Grotta dell’Orso e la maestosità del monte Vettore.

Un viaggio unico nella bellezza della Natura.

PARCO DEL CONERO

Il Parco del Conero è un’area naturale protetta istituita nel 1987 che si sviluppa attorno all’omonimo monte (Komaròs per gli antichi greci) e si estende per 6000 ettari. In quest’oasi di verde potete immergervi nella natura attraverso 18 percorsi escursionistici che si snodato tra i boschi, da fare a piedi, a cavallo o in bici, accompagnati da una guida o in solitaria, andando a scoprire punti panoramici e di birdwatching e visitando le tracce lasciate dalla storia come la Torre di Guardia e la chiesetta romanica di Santa Maria.

LE GROTTE DI FRASASSI

Situate nel territorio del comune di Genga, provincia di Ancona, le Grotte di Frasassi sono state scoperte nel 1971. Al loro interno potrete ammirare un vero e proprio spettacolo della natura: stalattiti e stalagmiti formatesi nel corso di 190 milioni di anni; tra le più famose ci sono la “Spada di Damocle” (stalattite alta 7,40 m e con un diametro di 1,50 m), l’ ”Obelisco” (stalagmite di 15 m d’altezza) e le “Canne d’Organo” (che se colpite risuonano). Inoltre, poco lontano dalle grotte, sorge l’abbazia romanica San Vittore delle Chiuse (XI secolo) che ospita il Museo speleo paleontologico e archeologico di Genga.